mercato

Il principio della fine

Il principio della fine

AbstractDocumentario di propaganda anti inglese prodotto dalla Incom negli anni della seconda guerra mondiale che, mediante l’ausilio di cartoni animati, UGG Outlet traccia Viktminskning Tabletter la storia dell’ostilità della Gran Bretagna verso l’Italia a partire dalla fine dell’800 allorché l’Italia pose le basi di un suo impero coloniale in Africa Orientale. La guerra d’Etiopia viene presentata come un duro colpo inferto dall’Italia fascista al prestigio dell’Impero britannico. Lo scoppio della seconda guerra viene imputato alla Gran Bretagna, alla sua politica di attanagliamento verso le potenze dell’Asse. credits / produzione2. una carta geografica di parte dell’Africa Orientale (Egitto, Sudan e Eritrea) datata 1870

3. sulla cartina viene indicata la baia di Assab acquistata dall’armatore italiano Rubbatino l’11 marzo del 1870

4. sulla cartina viene indicato l’acquisto, avvenuto nel 1882, della proprietà Rubbatino da parte dello Peuterey Bambino Stato italiano

5. sulla cartina dell’Africa Orientale datata 1882 compare un’onda nera che invade l’Egitto a indicare la conquista inglese Giubbotto Peuterey del territorio africano

6. sulla carta geografica dell’Africa Orientale compare, quindi, la data 1885 e una freccia a indicare la conquista da parte italiana di Massaua; una serie di freccette si muovono dal Sudan in direzione dell’Egitto britannico; l’Eritrea si colora uniformemente di bianco Gå Ner I Vikt Snabbt ad indicare l’espansione italiana

7. una serie di illustrazioni che raffigurano imprese e battaglie dell’esercito italiano contro gli indigeni, a Massaua, Adigrat, Dogali, Debra Allà, Sarobeta, Abba Garima

8. su una carta geografica dell’Etiopia, datata 1891, viene indicato il protettorato italiano sull’Etiopia riconosciuto dalla Gran Bretagna

9. particolare di una carta dell’Africa Orientale su cui viene indicata la conquista italiana di Kassala, nel Sudan, nel 1894

10. un’illustrazione che raffigura l’entrata delle truppe italiane a Cassala

11. particolare di una cartina dell’Africa Orientale con l’Eritrea colorata di bianco ad indicare la colonia italiana: compare la data 1897 e viene indicato il ritiro delle truppe italiane da Cassala

12. un’illustrazione, intitolata La morte del capitano Carchidio si accartoccia e si strappa

13. una cartina geografica della Somalia: viene indicata la graduale espansione dell’Italia in Somalia e quella inglese nella dal 1900 al 1905

14. fotografie della Regia nave Volturno e della R. Nave Staffetta inviate in Africa Orientale

15. carta geografica dell’Etiopia datata 1906 su cui vengono indicate le tre zone d’influenza, francese, italiana e britannica, in Gå Ner ett Kilo I Veckan Etiopia, stabilite in base al protocollo tripartito del 1906; dalla Somalia britannica si dipartono i fili di una tela di ragno che si espande su tutta l’Africa Orientale

16. l’immagine di una pioggia di soldi che si sprigiona dalla bandiera della Gran Bretagna

17. una cartina dell’Africa Orientale con, indicati, i possedimenti britannici, francesi e italiani: la bandiera inglese, che segna la Somalia britannica, spara sull’Etiopia una miriade di armi nascoste

18. un disegno animato che illustra come armi fuoriescano da casse con etichette indicanti un contenuto diverso: da cucire

19. la scritta UAL UAL su un sfondo con la silhouette Gå Ner I Vikt Snabbt di un albero stecchito

20. cartoni animati che illustrano l’attacco degli etiopici al presidio di Ual Ual

21. fotografia di un campo di battaglia

22. cartoni animati che Går Man Ner I Vikt mostrano lo spuntare di agenti segreti britannici tra le palme di oasi etiopiche

23. cartoni animati: la mobilitazione degli abissini, guidati dal loro Negus, attraverso un villaggio etiopico